oltrelavetta

vie d'arrampicata

Via Giulio Castelli, Cima Paganella

 

 

                                              CIMA  PAGANELLA – PARETE EST

 

DATA RIPETIZIONE: 30/9/2018

NOME DELLA VIA: Via “Giulio Castelli” (S.Ropelato-R.Nicolini, 1968)

DIFFICOLTA’: VI/A1 (VIII-)

SVILUPPO: 200 m. circa

MATERIALE: In via presenti molti chiodi datati (non tutti affidabili). Portare 15 rinvii, una serie di fiends (fino al n°1 camelot) ed un martello per ribattere eventuali chiodi poco affidabili

TEMPO DI SALITA: 4,20 h.

CORDATA: Filippo Nardi-Beppe Prati / Beppe Masneri-Riccardo Ventura

COMMENTO: Via molto interessante che, su roccia sorprendentemente solida e compatta (siamo in Paganella…), supera una serie di difficili placche, talvolta incise da sottili fessurine, per poi uscire tra i mughi sommitali, attraverso un canale/camino,  a sx della fascia di strapiombi finali. Lungo i tiri si trovano molti vecchi chiodi artigianali con anello, non sempre affidabili (la via è stata aperta con largo uso dell’artificiale). Se si vuole utilizzarli tutti, portare 15/16 rinvii. Le soste sono state recentemente attrezzate con due fix ed anello. Davvero una bella sorpresa!

AVVICINAMENTO: Dalla stazione a monte della seggiovia, in vetta alla Paganella, scendere in direzione Fai lungo la pista da sci, sino all’inizio del canalone Battisti (evidente struttura parasassi). Percorrerlo con attenzione, tenendosi sul lato dx Poco dopo una strozzatura rocciosa, attrezzata con una corda fissa, sempre sulla parete di dx si nota un chiodo argentato abbastanza nuovo. Qui ha inizio la via Castelli. Circa 0,30 h.

DISCESA: Usciti dalla via si attraversano i pendii di mughi prima ed erba poi, fino a raggiungere un comodo sentiero che, percorso verso dx ( faccia a monte), porta alla pista da sci giaà percorsa all’andata e per questa si ritorna alla stazione della seggiovia. Circa 0,20 h.

 

Written by filippo

October 4th, 2018 at 7:37 pm

Posted in