oltrelavetta

vie d'arrampicata

Attraverso l’Emmele, Torre dell’Emmele

 

 

 Attraverso l’Emmele

                                                                     TORRE  DELL’  EMMELE  M. 1795    PARETE SUD/EST

 

DATA RIPETIZIONE:  15-10-2011

NOME VIA: Via attraverso l’Emmele (F. Castagna e C. , primavera 2010)

DIFFICOLTA’: VI+/VII o A0

SVILUPPO: 300 m. circa

MATERIALE: Portare una serie di nuts e friends, oltre ad alcuni cordini.

TEMPO DI SALITA: 4,30 h.

CORDATA: Filippo Nardi-Beppe Prati

COMMENTO: Bellissima salita che, con percorso esposto ed avvincente, supera alcune placche di ottima roccia ed un bello spigolo lungo la parte finale. I tiri centrali sono i migliori ed esigono buona forza di dita e, a tratti, decisione. La chiodatura è molto ben curata, tutta a chiodi normali (molti artigianali, ma ottimi).  Per noi, la migliore della Torre : assolutamente consigliabile! La via è stata dedicata alla memoria di Lorenzo Massarotto che qui, nel 2004, ha perso la vita, colpito da un fulmine.

AVVICINAMENTO: Si segue la Strada del Re, dal P.so Pian delle Fugazze, sino a quando è bloccata da una sbarra. Si continua a piedi lungo la strada asfaltata, sino ad incontrare un sentierino (tabelle) che, sulla dx, con numerosi tornantini si innalza nel bosco. Giunti in prossimità della parete est della Torre, si seguono alcune tracce sulla sx (bolli ) che in breve conducono all’attacco, posto nel punto più basso dello spigolo centrale (clessidra con cordino). Circa 1 h.

DISCESA: Dalla cima si scende verso ovest e, seguendo tracce ed ometti, si raggiunge facilmente il sentiero dell’Emmele che, in breve, conduce alla Strada del Re e alla sbarra dove si lasciano le auto. Circa 1,10 h.

Written by filippo

November 28th, 2012 at 6:09 pm

Posted in