oltrelavetta

vie d'arrampicata

Solarium, Sass de Ciampac

 

SASS  DE  CIAMPAC  M. 2672

DATA RIPETIZIONE: 11-9-2004
NOME VIA: “Solarium” ( M.Maceri-M.Peretto-G.Damian 11-6-1992)
DIFFICOLTA’: VI (1 tratto VI+)
SVILUPPO: 500 m. circa
TEMPO DI SALITA: 5,30 h.
CORDATA: Filippo Nardi – Beppe Prati- Beppe Lupezza
MATERIALE: Friends e Nuts. Chiodi per evenienza.
COMMENTO: Via decisamente bella ed estetica che meriterebbe miglior fama . Sale lungo la parete a triangolo della cima occidentale del sass Ciampac, lungo un sistema di fessure e diedri, con arrampicata sostenuta ed a tratti delicata per alcuni metri di roccia un po’ friabile. Generalmente, comunque, la qualità è buona. Soste chiodate e poche protezioni in posto; ci si protegge bene con nuts e friends, più alcuni cordini per le clessidre.
Avvicinamento: Dal P.sso Gardena, si scende verso Colfosco, con il sentiero molto vario, sino ad una evidente ed ampia radura (con grande masso) sotto il Sass de Ciampac. Seguire le tracce (anche ometti) che conducono sotto la parete. Risalire lo zoccolo erboso misto a boccette per circa 100 mt (II/III) sino ad una stretta cengia erbosa che, seguita brevemente a dx, conduce all’attacco, alla base di placche a buchi (cordone con clessidra) 1 ora.
Discesa: in direzione ovest, si seguono gli ometti che, dopo un susseguirsi di ghiaioni, canalini, roccette e pendii vari conducono al sentiero segnalato che sale al Sass de Ciampac. Lo si segue verso ovest, sino al P.sso Crespina (cancelletto con crocefisso). Si scende nella Val Chedul, sempre per sentiero segnato, e si prende, poco dopo, la deviazione a sx per il vicino P.sso del Cir. Con sentiero agevole si raggiungono i prati e la strada asfaltata nei pressi del parcheggio. 1,30 h.

 

Written by admin

July 14th, 2011 at 9:05 pm

Posted in

Leave a Reply