oltrelavetta

vie d'arrampicata

TOFANE

Tofane

La cattedrale delle Dolomiti

Il massiccio delle Tofane è composto principalmente dalle tre sorelle: Tofana di Rozes, di Mezzo e di Dentro. Tre monumenti di roccia disposti in senso diagonale.

E’ la prima però quella che, al suo cospetto, lascia senza fiato. Per grandiosità, bellezza, imponenza, armonia di forme, fascino. Camminando alla sua base, ma anche dai prati ove poggiano le dirimpettaie Cinque Torri, i sei giganteschi pilastri che ne compongono la solare parete Sud, danno un’immediata impressione di maestosità. Come di fronte ad una colossale cattedrale di dolomia principale, con una arrotondata cupola rossastra, rappresentata dalla calotta terminale della montagna. Ogni persona che abbia avuto la fortuna di avvicinarsi ad essa, magari anche solo passeggiando sulla soglia del suo ingresso ghiaioso, avrà provato un senso di oppressione soverchiato da una così massiccia mole. Unitamente ad una profonda emozione per un opera tanto imponente, che ancora una volta l’azione sinergica della natura e del tempo ha saputo plasmare.

Anche l’azione dell’uomo, per mano di generazioni di alpinisti, è stata in grado di lasciare una serie di significative creazioni. Vie d’arrampicata di ogni lunghezza, stile e difficoltà. A partire dall’inizio del secolo scorso sino ai giorni nostri, sui pilastri di questa meravigliosa architettura, sostanzialmente costituita da roccia di qualità molto buona, hanno trovato spazio e saputo convivere, pur con qualche brusio polemico di fondo, l’antico, il classico ed il moderno. Si sono misurate le abilità e la fantasia dei locali “Scoiattoli”, di guide alpine storiche, di giovani atleti, di autentici, e meno noti, appassionati di montagna. Tutti piccoli uomini, con il loro coraggio ed i loro limiti, al cospetto della Grande Cattedrale.

 

Written by admin

July 14th, 2011 at 8:57 pm

Posted in

Leave a Reply