oltrelavetta

vie d'arrampicata

Ivano Dibona, Cima Scotoni

                                                                                   CIMA  SCOTONI  M. 2874 – PARETE  SUD-OVEST

 

DATA RIPETZIONE: 2-9-2007

NOME VIA: “Ivano Dibona” (B. Menardi-D.Valleferro-F.Dallago, 10-11-12-13/3/1969)

DIFFICOLTA’: VI/VI+ e tratti di A1/A2

SVILUPPO: 500 m. circa

MATERIALE: Portare nuts e friends, alcuni chiodi vari,cordini e un buon numero di rinvii (almeno 18). Può tornare utile una staffa.

TEMPO DI SALITA: 9,10 h.

CORDATA: Filippo Nardi-Gabriele Gogna

COMMENTO: Bellissima via, molto sostenuta ed impegnativa, con lunghi tratti di artificiale fisico e faticoso (utile una staffa a testa), negli ultimi anni pare ripetuta solo saltuariamente. L’arrampicata, sempre piuttosto atletica (necessaria un’ottima condizione fisica), si svolge quasi costantemente in un contesto di grande esposizione. In via, salvo all’inizio, si trovano molti chiodi, sia a pressione che tradizionali, ma non tutti sono sicuri; occorre saper valutare bene come caricarli e per questo sconsiglio la progressione in A0. Data l’esposizione al sole, nonostante la quota, si consiglia di portare una buona scorta di acqua, per non finire disidratati come noi..! Assolutamente da fare! 

AVVICINAMENTO: Dalla capanna Alpina,per sentiero si raggiunge prima il rif. Scotoni e poi il laghetto lagazuoi, alla base della parete s/o. Lungo pendii ghiaiosi ci si porta verso il settore sx della parete. Si attacca sulla verticale di una fessura-camino, formata da un evidente pilastro staccato. Circa 2 h.

DISCESA: Usciti sul cengione che taglia tutta la parete, percorrerlo verso sx sino ai pendii ghiaiosi del versante nord. Si scende per essi sino alla f.lla del Lago. Per sentiero si scende sino al laghetto Lagazuoi sotto la parete s/o e poi si ritorna, per lo stesso sentiero di salita, alla capanna Alpina. Circa 2,20 h. 

 

 

 

Written by beppe

July 26th, 2011 at 8:36 pm

Posted in