oltrelavetta

vie d'arrampicata

Marte, Catinaccio

 

                                                           CATINACCIO  M.2981  -  PARETE  EST

DATA RIPETIZIONE: 10-9-2016

NOME DELLA VIA: “Marte” (H.Grill – F.Kluckner e c., luglio 2015)

DIFFICOLTA’: VI+/VII-

SVILUPPO: 400 m.

MATERIALE: In via si trovano alcuni chiodi e cordoni in clessidra, sui tratti più impegnativi. Fix ad anello solo alle soste.

TEMPO DI SALITA: 4,40 h.

CORDATA: Filippo Nardi – Beppe Prati

COMMENTO: Bellissima salita, molto varia e su ottima roccia, grigia nella parte iniziale e nera, lavorata a buchi, in quella superiore. Il consueto occhio alpinistico di Grill ha saputo vedere una linea molto logica ed estetica, lungo una porzione di parete, sottostante il grande catino di destra, da sempre sotto gli occhi di tutti. In via fix ad anello solo alle soste, per il resto qualche chiodo e cordoni in clessidra, lungo i tratti più impegnativi. Le fessure sono quasi interamente da proteggere. Il secondo tiro è piuttosto delicato: dopo un breve tratto facile, traverso tecnico verso sx in placca e poi fessurina da proteggere con nuts piccoli e friends. Nessun chiodo lungo il tiro.

AVVICINAMENTO: Da Gardeccia si sale lungo la comoda strada che conduce al rif.Vajolet, poi si segue il sentiero verso il rif. Roda di Vael per alcuni minuti, abbandonandolo per salire lungo ghiaioni e  pendii erbosi fino sotto l’evidente parete del grande catino di destra. La via attacca sulla dx di un evidente pilastro solcato da un profondo camino. Circa 1,20 h.

 DISCESA: Non raggiungere la cima, ma salire lungo il  grande catino, puntando all’evidente forcella posta al centro della cresta, da cui si scende per la via normale. Circa 0,30 h.

 

Written by filippo

September 19th, 2016 at 4:53 pm

Posted in