oltrelavetta

vie d'arrampicata

Via Osio-Canali, P.zzo Torrone Orientale

Osio Canali T.Orient.

 

                                       PIZZO  TORRONE  ORIENTALE   M. 3333    CRESTA  SUD

 

DATA RIPETIZIONE: 19-8-1999

NOME VIA: Via “Osio-Canali” (R.Osio-J.Canali, 18-7-1956)

DIFFICOLTA’: VI e A1

SVILUPPO: 550 m.

MATERIALE: Utilissimi nuts, friends fino al 3 Camelot e cordini vari, alcuni anche da lasciare in posto, qualora quelli delle calate di discesa non siano sicuri. Per sicurezza alcuni chiodi vari.

TEMPO DI SALITA: 6,40 h.

CORDATA: Filippo Nardi-Silvio Valzelli

COMMENTO: Bellissimo itinerario di cresta ( ma non solo), che con arrampicata varia e mai banale, supera tutta la cresta meridionale della montagna. La roccia è sempre ottima e la chiodatura giusto indispensabile. Ci si protegge però bene con friends e nuts, direi indispensabili, per lame e fessure. Percorsa senza nessun’altra cordata in giro, pensiamo che, seppur abbastanza conosciuta, non sia una salita, negli ultimi anni, ripresa frequentemente. Consigliabilissima!

AVVICINAMENTO: Dal bivacco Manzi, salire per pendii deritici verso il p.so Cameraccio, per poi portarsi alla base della cresta sud della montagna. Circa 1.10 h.

DISCESA: Non banale e piuttosto lunga. Si svolge sul versante sud/est. Dalla cima si effettuano tre doppie (50-40-50) lungo la cresta sud, arrivando nei pressi dell’intaglio sotto al salto finale. da qui andare sul versante s/e e proseguire lungo una cengia a sx (faccia a valle) per una ventina di metri circa, sino ad evidente spuntone con cordone di calata. Si effettua una doppia da 60 m (si può spezzare in due, c’è una calata intermedia) sino ad una cengia erbosa. Seguirla verso dx per 50 metri circa fino a 2 chiodi. Ci si cala per 30 metri sin ad una nuova cengia. Da qui con tratto in arrampicata (passi di III/IV) su placca verso sx (faccia a monte) sino alla sommità di uno sperone. Si fa una nuova calata da 50 metri lungo una sorta di canalino detritico, pervenendo ad una cengia, da seguirsi verso dx (faccia a valle) fino ad un ancoraggio. Ora con tre ulteriori doppie  (40-25-50) su spuntoni si arriva al P.so Cameraccio, presso la base della via. Circa 2,30/3 h.

Written by beppe

July 24th, 2011 at 8:22 pm

Posted in